OGNI BAMBINO HA IL DIRITTO DI CRESCERE IN SALUTE E DI ESSERE ISTRUITO

La giornata dei diritti dei bambini

Il 20 novembre ricorre la giornata dei diritti dei bambini... Cosa possiamo fare noi bambini per aiutare chi è meno fortunato di noi?

 

Il 20 novembre 1989 le Nazioni Unite hanno adottato la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia. L’Italia ha subito aderito alla Convenzione, senza perdere tempo, e ora noi bambini abbiamo tantissimi diritti, come: “il diritto all’ascolto, il diritto all’ istruzione, diritto ad esprimere il proprio pensiero, diritto al gioco, diritto ad essere nutrito etc. Quest’anno è stato deciso dal comitato UNICEF di prendere in considerazione il diritto all’ascolto.
Purtroppo però, in molte parti del mondo, i bambini non hanno i diritti: i bambini sono prigionieri di guerra, le bambine sono costrette a sposarsi con uomini adulti, fanno figli a 12 anni circa e non hanno il latte per nutrirli.
Nel mondo nascono 246 bambini ogni minuto per un totale di 130 milioni all’anno, molti di essi nascono in Paesi poveri e sono vittime di “fame e guerra”; per questo molti bambini nascono sottopeso, gli ospedali non hanno le incubatrici come i nostri, e per loro sarà molto difficile crescere, anzi probabilmente moriranno.
Per questo nel 1946 è stato fondato l’UNICEF, un’associazione che si occupa dei bambini poveri e fa di tutto affinchè abbiano una buona e sana crescita. L’UNICEF si occupa anche degli adolescenti.
L’obiettivo dell’UNICEF è quello di lavorare sodo per far vivere in serenità tutti i bambini del mondo, perchè OGNI BAMBINO HA IL DIRITTO DI CRESCERE IN SALUTE E DI ESSERE ISTRUITO.
Anche noi a scuola, da tanti anni, aderiamo al progetto UNICEF, parliamo dei diritti e facciamo il Mercatino della solidarietà e tutti i soldi che riceviamo, le mamme poi, con un bollettino, li devolviamo ad un progetto dell’UNICEF per i bambini meno fortunati. Anche il Papa, per la giornata del 20 novembre, ha detto che tutti i bambini devono crescere in buona salute e devono avere tanti diritti e devono essere difesi. Secondo noi bambini, l’UNICEF è molto importante e speriamo che un giorno, in tutto il mondo non ci saranno più bambini senza diritti.


Gli alunni della classe VB
Scuola Primaria "G. Parini" - Roccaforzata (Ta)
a.s. 2016/17

Informazioni aggiuntive